Neurologia Napoli
Istituto specializzato nella cura e nella diagnosi di patologie a carico del sistema nervoso
info@neurodiagnosticavaia.it

Ultime novità

Title Image

Blog

Parkinson

Parkinson: sintomi, cura e possibilità di guarigione

Che cos’è il Parkinson?

La malattia di Parkinson è un disturbo neurodegenerativo cronico ed ingravescente che colpisce il sistema nervoso centrale. Scopri di più sui sintomi, le possibilità di cura e guarigione dalla malattia. La patologia prende il nome dal medico inglese James Parkinson, che per primo descrisse i sintomi della malattia nel 1817. Attualmente, questa malattia colpisce circa 7 milioni di persone in tutto il mondo.

Il Parkinson è una patologia neurodegenerativa che colpisce circa il 2% della popolazione oltre i 60 anni. La malattia si sviluppa quando alcune cellule nervose di alcuni distretti del sistema nervoso centrale, responsabili del controllo dei movimenti e della coordinazione muscolare iniziano a morire. Ciò porta a una diminuzione dei livelli di dopamina, una sostanza chimica che regola il movimento.

Sintomi del Parkinson

I primi sintomi del Parkinson includono tremori, rigidità muscolare, difficoltà nel movimento e nell’equilibrio, difficoltà della coordinazione, della postura e successivamente  si aggiungono difficoltà in memoria episodica recente, difficoltà attentive ed un tono dell’umore deflesso.

Terapia e trattamenti per il Parkinson

Sebbene non esista una cura definitiva per la malattia di Parkinson, ci sono varie terapie disponibili per aiutare i pazienti a gestire i sintomi e rallentare la progressione della malattia. Tra le possibili cure si annoverano la terapia farmacologica, la terapia occupazionale e fisica, nonché la chirurgia in alcuni casi selezionati.

Alcune delle terapie più comuni includono:

Farmaci per aumentare i livelli di dopamina nel cervello: questi farmaci sono progettati per sostituire o aumentare la dopamina nel cervello, migliorando i sintomi motori del Parkinson come tremori, rigidità muscolare e difficoltà di movimento. Tuttavia, i farmaci possono avere effetti collaterali e perdere efficacia nel tempo.

Terapie fisiche e occupazionali: queste terapie aiutano a migliorare la forza muscolare, la flessibilità e la coordinazione, contribuendo a ridurre i sintomi del Parkinson. Le terapie possono includere esercizi specifici, attività di riabilitazione e l’uso di dispositivi per assistere la mobilità.

Chirurgia: in alcuni casi, la chirurgia può essere un’opzione per alleviare i sintomi del Parkinson. La chirurgia consiste nell’impianto di un elettrodo nel cervello che stimola alcune aree specifiche, migliorando i sintomi motori.

Terapie complementari: molte persone con Parkinson trovano beneficio dalle terapie complementari come la terapia occupazionale, la fisioterapia, lo yoga, l’agopuntura e la meditazione. Queste terapie possono aiutare a ridurre lo stress e migliorare la qualità della vita.

In ogni caso, è importante che il trattamento sia personalizzato e supervisionato da un’equipe medica specializzata nel trattamento del Parkinson. L’Istituto Vaia è all’avanguardia nel trattamento del Parkinson e offre programmi terapeutici personalizzati per i pazienti tenendo conto delle esigenze e dei sintomi presenti. L’equipe medica valuterà la gravità dei sintomi del paziente e stabilendo sia un piano di trattamento terapeutico sia un piano riabilitativo appropriato garantendo così assistenza continua al paziente e ai care givers.

Affrontare il Parkinson con positività e supporto familiare

Affrontare il Parkinson può essere difficile, ma con il supporto dell’equipe medica e della famiglia, molte persone con Parkinson conducono una vita soddisfacente e piena. È importante mantenere uno stile di vita sano, impegnarsi in attività che si amano e continuare a cercare nuovi modi per gestire i sintomi del Parkinson.

In alcuni casi, i pazienti con Parkinson possono sperimentare un improvviso peggioramento dei sintomi. Questo può essere causato da una serie di fattori, tra cui l’inefficace dosaggio farmacologico, il progredire della patologia o la comparsa di altre comorbilità. In questi casi, è importante contattare immediatamente lo specialista oppure il centro che lo ha in carico.

Rispondendo alla domanda se esiste una guarigione spontanea dal Parkinson, la risposta è no. Tuttavia, è possibile ridurre i sintomi della malattia e rallentarne la progressione grazie alla terapia farmacologica e non farmacologica come la fisioterapia, la terapia occupazionale, la logopedia e la riattivazione cognitiva con sistemi all’avanguardia.

L’importanza dell’equipe medica specializzata

L’Istituto Vaia è all’avanguardia nel trattamento del Parkinson, grazie alla sua equipe medica altamente qualificata e all’utilizzo delle più recenti tecnologie. L’Istituto Vaia offre anche programmi di riabilitazione personalizzati per ogni paziente, al fine di migliorare la loro qualità di vita e di affrontare al meglio la malattia.

In conclusione, il Parkinson è una malattia cronica che può avere un impatto significativo sulla vita dei pazienti e dei loro familiari. Tuttavia, grazie alla terapia farmacologica e non farmacologica, è possibile alleviare i sintomi e migliorare la qualità della vita.

Se hai bisogno di supporto o di un chiarimento clinico terapeutico, l’Istituto  Neurodiagnostico Vaia è pronto ad aiutarti; contattaci pure via mail oppure chiama all’unico numero presente.